Anna Politkovskaja rivive all’Elfo Puccini

24 03 2011

Ottavia Piccolo, 61 anni, interpeta il monologo di Stefano Massini sulla vita di Anna Politkovskaja, al Teatro Elfo Puccini di Milano fino al 3 aprile

MILANO – Cinque minuti di applausi ininterrotti. Standing ovation al Teatro Elfo Puccini per Donna non rieducabile (regia di Silvano Piccardi, in scena fino al 3 aprile): il monologo teatrale di Stefano Massini ripercorre la vita della giornalista Anna Politkovskaja, uccisa a 48 anni da ignoti il 7 ottobre 2006 a Mosca, prima di pubblicare un’inchiesta sul giornale russo Novaja Gazeta.

Ottavia Piccolo veste i panni della cronista, ne ripercorre il lavoro giornalistico in Cecenia e l’amore per la verità. Articoli scottanti della carriera della Politkovskaja, dalla strage di Beslan al teatro Dubrovka, vengono recitati in modo intenso e emozionante dalla Piccolo. Accompagnati dalle musiche coinvolgenti per arpa di Floraleda Sacchi, che di volta in volta generano i suoni delle varie ambientazioni. Sul palco bastano l’arpa, un tavolo e una sedia a fare da scenografia: i luoghi vengono rievocati dai racconti e dagli articoli letti dalla Piccolo.

Al termine dello spettacolo non c’è una sola mano in platea che non batta contro l’altra: dallo studente all’anziano, tutti applaudono il coraggio della Politkovskaja e l’omaggio resole dall’ottima interpretazione della Piccolo.

Ivano Pasqualino

(articolo pubblicato anche sulla testata La Sestina)

Annunci